Cavi

Tipo di cavo e schermatura

di Mario Bon

4 gennaio 2013 – ultima revisione 27 febbraio 2017

 

In un impianto stereo ci sono almeno 4 tipi di cavi:

 

cavo

Funzione

Corrente

cavi di alimentazione

analogico

Connettono gli apparecchi alla rete elettrica

Una decina di Ampere

cavi di segnale

analogico

Connettono gli apparecchi tra loro (per esempio lettore CD all’amplificatore)

MilliAmpere o meno

cavi di segnale

digitale

collegano le sorgenti digitali (per esempio SPDIF e USB).

 

MilliAmpere

cavi di potenza

analogico

Connettono l’uscita dell’amplificatore ai diffusori acustici

Da Ampere a decine di Ampere

 

In linea di principio tutti i cavi dovrebbero essere schermati al 100% in modo da risultare immuni alla radiazione elettromagnetica e da non generare a loro volta interferenze.

 

I cavi che irradiano di più sono quelli non schermati che trasportano le correnti più elevata (rete e potenza).

I cavi più sensibili alle radiazioni esterne sono i cavi di segnale non schermati al 100%.

I cavi schermati costano più di quelli non schermati per cui, di norma, si adotta un compromesso: vengono schermati i cavi di segnale (i più sensibili) mentre gli altri non vengono schermati.

 

È inutile disquisire sulla qualità di cavi che non siano schermati al 100%. Questo vale per tutti i cavi tranne quelli di potenza dei diffusori che non sono schermati per questioni economiche.

(e qui si capisce l’assurdità di cavi di potenza NON schermati che costano centinai di euro al metro)

 

Problema: la schermatura dei cavi di segnale è inferiore al 100% (questo è un difetto della schermatura perché è perfettamente possibile realizzare schermature del 100%). Una parte più o meno importante della radiazione prodotta dai cavi di rete e di potenza “penetra” nel cavo di segnale e viene amplificata. Il risultato è il mascheramento dei segnali più deboli che portano le informazioni sull’ambienza. Si possono anche innescare fenomeni i retrazione positiva (picchi nella riposta in frequenza all’estremo della banda o anche auto_oscillazioni).

A questo punto la soluzione è obbligata:migliorare la schermatura dei cavi di segnale.

 

Dato che i cavi in commercio (di qualsiasi tipo) presentano schermature nell’ordine del 50% e, nella migliore delle ipotesi, arrivano al 95 o 97% (se sono buoni) il problema della interferenza viene ridotto ma mai risolto.

Ecco allora che cambiando un cavo cambia il suono….

 

Quando si acquista un cavo di segnale che costa più di qualche euro al metro si deve pretendere che la schermatura sia efficace al 100%.

 

Cavo coassiale commerciale con 4 livelli di schermatura: due a calza e due a foglio. La schermatura è del 100%. Adatto per connettori BNC o Pin RCA

Con un cavo come questo  schermare i cavi di rete e di potenza potrebbe non essere necessario.

Questo è un cavo “serio” che si può adoperare.