Canale non dispersivo

4 luglio 2016

 

 

il canale è il mezzo attraverso il quale si propaga un segnale.

Se la velocità di propagazione è indipendente dalla frequenza il canale  (il mezzo) si dice non dispersivo.

In un canale non dispersivo, privo di attenuazione, la forma dell’impulso si conserva. L’aria, entro certi limiti di pressione, è un mezzo non dispersivo e tutte le frequenze della banda audio si propagano con la stessa velocità.

I suono prodotto da un tuono (o di una esplasione) è estremamente intenso e la propagazione di questo suono è dispersiva infatti il “rumore” del tuono appare diverso a seconda della distanza da dove è caduto il fulmine (una esplosione vicino al fulmine, un rombo in lontananza).