Compressione: 

4 luglio 2016

 

è un termine usato in molti contesti con significati diversi

 

 

Compressione (altoparlante): 

 

è quella forma di distorsione che dipende dalla variazione dei parametri dell’altoparlante a causa della temperatura e dall’ampiezza dello stimolo. I parametri di Small (Re, BL, Mms, Sd, e Cms) sono calcolati per piccoli segnali in approssimazione di funzionamento in regime lineare. In realtà:

 

Re

 

cambia con la temperatura e modifica Qes e la sensibilità :
 
Qes = Re*Sqrt(Mms)/(BL2 *Sqrt(Cms))    (Thermal Power Compression).

BL

Per grandi segnali la bobina esce dal traferro e BL diminuisce, 30% di variazione di BL porta 3 dB di variazione in sensibilità. Per le bobine in overhang  la variazione di BL è asimmetrica e provoca la fuoriuscita della bobina dal traferro verso valori di B inferiori -> Offset dinamico). (BL Power Compression)

CMS

Cms dipende dall’entità dello spostamento (Cms Power Compression) fortunatamente la compliance shift riduce questo fenomeno

Re, BL, and Cms  cambiano con l’ampiezza del segnale e la temperatura.

 

E’ possibile che la variazione di BL e di CMS si compensino a vicenda (almeno parzialmente) linearizzando la caratteristica di trasferimento statico e portando ad una diminuzione della non linearità (meno distorsione).

Per maggiori dettagli si veda l’articolo

 

http://mariobon.com/Articoli_nuovi/320_Diffusori_e_Misure_termometro.htm

 

Per uanto riguarda la variazione di SPL all’aumentare di Re con la temperatura si veda la figura che segue tratta da un data sheet della Beyma che riguarda un woofer da 15” con bobina da 4” (in ordinata i dB persi)

 

 

La misura va interpretata in funzione del fattore di cresta del programma musicale. Con programmi con CF=3 la compressione di 1 dB si ottiene quando nel segnale sono presenti picchi di 400 Watt continui (899 Watt di Picco). Quindi, se questo woofer fosse usato in HiFi domestica, con amplificatori da 100-200 Watt la compressione sarebbe ben inferiore a un dB. Si noti, tuttavia, che il grafico è stato ottenuto con l’altoparlante in aria libera (dipolo) mentre normalmente è chiuso in un carnet dove lo smaltimento del calore è inferiore.

 

 

Compressione (delle registrazioni):

Spesso è necessario ridurre le variazioni dinamiche del segnale per adeguarle alle effettive capacità del supporto (per esempio LP)

in tal caso viene applicato un processo di compressione che tende ad aumentare il livello del segnale quando è basso e diminuirlo quando è alto.   Se questa operazione è fatta come si deve la qualità della registrazione, sotto alcuni aspetti, migliora.

 

 

Compressione di un file:

è l’operazione che consente di ridurre lo spazio occupato da un file sul disco fisso del PC. I programmi WinZip e WinRAR eseguono questa operazione che NON comporta perdita di informazioni. I file, al momento di essere utilizzati, vengono “scompattati” o “unzippati” e tornano alla loro forma originale.

 

Compressione di un file audio (video):

è l’operazione che consente di ridurre lo spazio occupato da un file su disco. In questo caso però si distinguono due tipi di compressione:

 

senza perdite (lossless)

con perdite     (lossy)

 

la compressione senza perdite restituisce un file che contiene esattamente le stesse informazioni del file originale.

La forma compressa con perdita di informazioni (per esempio MP3) riduce la dimensione fisica del file togliendo delle informazioni che, secondo chi ha inventato questa tecnica, sono inutili. 

 

Compressione in termodinamica:

un fenomeno che provoca la riduzione del volume. Contrapposto ad espansione (aumento di volume).

Per esempio quando il pistone sale lungo il cilindro e comprime la miscela aria-benzina prima della accensione della candela.

La pressione sonora è una sequenza di compressioni ed espansioni dell’aria.