Disturbo
26 agosto 2018
MB


Va rimarcata la differenza tra "disturbo" e "rumore":

il disturbo un fenomeno che induce fastidio soggettivo e pu essere il rumore prodotto dal martello pneumatico o il rumore prodotto da una zanzara.

Il rumore invece un segnale - casuale - con distribuzione di ampliezza gaussiana - con valore medio nullo - con valore RMS diverso da zero - con funzione di autocerrelazione che dipende soltando dall'estensione dello spettro l'autocorrelazione ha la minima estensione temporale possibile. Il rumore pu essere - non stazionario, - stazionario - ergodico. Per le misure si utilizza un rumore detto pseudocasuale che, essendo periodico necessariamente ergodico.