Effetto Coincidenza:

 

nel seguito si parla di una lamina intendendo un elemento tridimensionale il cui spessore è piccolo ma non trascurabile rispetto alle altre due dimensioni. Invece di lamina si poteva dire parete.

 

quando un suono si propaga tangente ad una lamina (con incidenza di 90°) alla frequenza per cui la velocità di propagazione nella lamina è uguale alla velocità del suono nell’aria, il moto della lamina segue fedelmente l’onda sonora e la replica nell’ambiente adiacente senza attenuazione. Tale frequenza è detta “frequenza critica”. Alla frequenza critica l’isolamento acustico della lamina vale zero.

La frequenza critica è inversamente proporzionale allo spessore della lamina.

 

 

L’effetto coincidenza dipende dall’angolo di incidenza e si verifica quando la lunghezza d’onda di traccia dell’onda sonora piana incidente equaglia la lunghezza d’onda flessionale libera:    lB sin f =  li

 

E = modulo di Young

n = coefficiente di Poissson

r = densità dell’aria

c = velocità del suono

s = spessore della lastra

Frequenza minima a cui si verifica l’effetto coincidenza  per sin f =  1 (90° incidenza tangente)