Periodo (di un segnale periodico)

 

Un segnale (continuo)  è periodico se si ripete sempre uguale a se stesso. Matematicamente deve essere s(t)=s(t+nT) dove n è un numero intero e T è il periodo del segnale. L’inverso del periodo è la frequenza del segnale  fp = 1 / Tp  e indica quanti periodi sono contenuti in un secondo. I segnali non periodici si dicono anche aperiodici.

I segnali periodici più semplici sono i “toni puri”  tipo s(t) = sin(wt+kx) e s(t) = cos(wt+kx)  (funzioni seno e coseno)

 

w = pulsazione = 2pf con f = frequenza

t = tempo

k = numero d’onda k=w/c  con c = velocità di propagazione (del segnale)

x = spazio