Phon (unità di misura)

 

Unità di misura del livello soggettivo di sensazione sonora (in scala logaritmica). Confronta la sensazione sonora prodotta da un suono  con quella prodotta da un tono puro a 1000 Hz di livello sonoro noto. Si tratta dell’equivalente soggettivo del Livello di Pressione Lp o SPL.

 

 

Il livello SPL si misura in decibel con riferimento alla pressione pari a 20 micro Pascal.

Il livello soggettivo (il livello percepito) viene misurato in Phon che è la misura soggettiva corrispondente al deciBel per il livello.

La soglia di udibilità è fissata a zero Phon a 1000 Hz e coincide (solo a questa frequenza) con la scala in deciBel.

 

Curve di loudness: dette anche “curve isofoniche”. Per esempio un suono sinusoidale a 1000 Hz e livello 10 dB ed un suono sinusoidale a 20 Hz, ma 80 dB di livello, vengono percepiti come se avessero (soggettivamente) lo stesso livello (lo stesso “volume”). Questo significa che, a 20 Hz, l’orecchio è poco sensibile.  Al crescere del livello le curve diventano più “piatte” . Attorno ai 5000 Hz c’è la zona di massima sensibilità dell’orecchio.  

 

Da queste curve si capisce perché l’orecchio è meno sensibile alle basse frequenze.

 

 

Una variazione di 90 Phon in gamma media corrisponde ad una variazione di meno di 30 Phon a 20 Hz. Questo significa che le frequenze basse vengono percepite con una variazione di volume ridotta (come dire che la dinamica alle basse frequenze viene compressa).

 

L’orecchio, a bassa frequenza è molto meno sensibile rispetto alla gamma media -> fatica a distinguere le variazioni di ampiezza.

 

Il Phon misura il livello soggettivo del suono (il deciBell misura il livello oggettivo del suono)