Sorgenti Virtuali

Sorgenti Riflesse:

MB

 

Qualsiasi superficie estesa di dimensioni maggiori della lunghezza d’onda del suono incidente si comporta come uno “specchio acustico”. La sorgente virtuale si trova in posizione simmetrica dietro alla superficie riflettente.

 

 Rappresentazione di una sorgente (a sinistra) posta in prossimità di una parete riflettente (rosso) e della sorgente virtuale. La radiazione della sorgente virtuale interferisce con la sorgente reale.

 

In un ambiente chiuso di forrma parallelepipeda le 6 pareti danno origine a 6 sorgenti virtuale (di ordine 1) le quali originano a loro volta altre sorgenti virtuali di ordine superiore.  La tecnica del ray tracineg consente di calcolare il livello SPL in un punto note la geometria del locale e le posizione di sorgente e punto di ascolto.

 

Sorgenti primarie e loro riflessioni sulle tre pareti verticali più vicine. Più i diffusori sono lontani dalle pareti più le sorgenti La e Rb si allontanano divenendo meno importanti.

 

Sorgenti primarie e loro riflessioni sulle tre pareti verticali più vicine.  Se la distanza tra i diffusori è uguale alla distanza dalle pareti le sorgenti riflesse dalle pareti laterali coincidono (come se fossero monofoniche).

 

Questa sembra una situazione da evitare perché riduce la differenza di messaggi che giungono alle orecchie.

 

Coordinate delle sorgenti virtuali di ordine 1