THX
23 agosto 2018
MB


Tomlinson Holman Xperiment.

E' la certificazione di qualità che si applica ai sistemi di riproduzione audiovisiva professionali e domestici.
Il marchio THX è stato brevettato nel 1982 dalla Lucasfilm di George Lucas.

Condizioni ambientali

Stanza: isolata acusticamente, con T60 controllato
Poltrone: confortevoli, posizionate in maniera da ricevere il suono in modo ottimale, e soprattutto in maniera omogenea per tutti gli spettatori. Stesso discorso per quello che riguarda la visione dello schermo. Caratteristiche tecniche dei componenti

Schermo: wide, aspect ratio di 16:9, contrasto elevato, lo spettatore non deve avere una visuale maggiore di 40° orizzontali e 15° verticali.
Altoparlanti: elevata pressione sonora senza distorsioni. Coprono tutta l'area d'ascolto.
Subwoofer: limitato a 120 Hz al massimo.
Canali surround: per riprodurre effetti speciali e ambientali
Processore surround: decodifica il segnale audio proveniente dal software in riproduzione (p. e. Dolby Digital), provvede ad effettuare le opportune ri-equalizzazioni previste dal sistema di qualità THX

-- Re-EQ: ri-equalizzazione delle alte frequenze sui canali frontali.
-- Timbre Matching: ottimizzazione dei passaggi di effetti sonori da un fronte all'altro della scena sonora, p.e. dal frontale al posteriore.
-- Adaptive Decorrelation: incremento della spazialità del suono
-- Advanced Speaker Array: ottimizza la riproduzione del canale posteriore, in particolare in presenza di sistemi a 7.1 canali.