Incertezza
12 luglio 2018
MB


L'istinto di conservazione della specie porta l'uomo a proteggere la prole.Per farlo meglio l'uomo si organizza in gruppi che consentono una miglior difesa dai predatori.Tutti quelli che non lo hanno fatto sono morti, quindi si sono selezionati gli individui con una più spiccata tendenza sociale.L'istinto di conservazione è innato ma l'uomo non sa come eseguire al meglio questo compito. In sostanza l'uomo nasce con un istinto ma senza le "istruzioni" per perseguirlo. Da qui nasce l'incertezza. L'incertezza sfocia in due direzioni: la curiosità e la condivisione.La curiosità porta alla ricerca. La condivisione porta alla riduzione del rischio.L'incertezza è la causa che spinge l'uomo a fare previsioni.L'uomo organizzato in società condivide il rischio di perdere la prole. La condivisione porta altri vantaggi che aumentano le possibilità di successo (nella caccia, nella agricoltura).Vedere anche indeterminazione.

Qualsiasi valore ottenuto come risultato da una misura è incerto perché affetto da errore casuale (che è sempre presente). L'incertezza è legata all'errore casuale.