Metodo Meccanico
12 luglio 2018
MB


Archimede è stato il primo a formalizzare il proprio metodo di ricerca e lo descrive nell'opera "Il metodo sui problemi meccanici" perduta nel medioevo, ritrovata nel 1906 quindi riperduta e ritrovato ancora nel 1998. In esso, rivolgendosi ad Eratostene, Archimede spiega, in sostanza, che di fronte ad un problema prima se ne trova euristicamente la soluzione e quindi si tenta di dimostrarla. Questo metodo sarà seguito, con successo, da Boltzmann, da Plank per giustificare la radiazione di corpo nero (1900) e anche da Bohr (e chissà da quanti altri…).Archimede conduceva una intensa attività sperimentale e applicava l'induzione (esclusa invece da Aristotele). In sostanza Archimede dice che è più facile trovare la dimostrazione di qualche cosa quando si sa cosa dimostrare. Il metodo meccanico serve per raggiungere rapidamente questa soluzione mentre la dimostrazione viene data, nei problemi geometrici, per esaustione. Archimede applica questa procedura alla geometria ed in particolare al calcolo della lunghezza, delle aree e dei volumi (calcolo integrale).