Efficienza_Nominale
18 maggio 2018
MB


Con riferimento ai driver a compressione:
la "efficienza nominale" calcolata dividendo la potenza acustica di uscita per la "potenza elettrica nominale" (Beranek e altri...).
La "potenza elettrica nominale" pari alla tensione (applicata al dispositivo) elevata al quadrato e divisa per due volte la resistenza della bobina mobile.

E' del tutto evidente che la "potenza elettrica nominale" come minimo la met della potenza applicata e quindi l'efficienza nominale del dispositivo risulta essere almeno il doppio del rendimento.



Se:
- si utilizza la potenza elettrica nominale
- si valuta la potenza acustica su mezzo spazio
il rendimento risulta automaticamente moltiplicato per quattro. In tal modo il rendimento massimo teorico non pi il 25% ma diventa il 100% e quindi qualsiasi valore (tipo 80%...) risulta accettabile.

definizione tratta da:
"Maximum Efficiency of Compression Drivers" di D.B. (Don) Keele . JAES