Potenza_AES

 

AES (potenza AES): la Audio Engineering Society of North America (AES) ha proposto uno standard per la misura della potenza sopportata da un altoparlante dove:

 

L’altoparlante montato in aria libera

L’impedenza dell’altoparlante corrisponde al valore minimo del modulo (indipendentemente dalla frequenza)

Lo stimolo utilizzato è rumore rosa con fattore di cresta pari a 2 (6 dB) filtrato per avere una banda passante coincidente con quella di utilizzo dell’altoparlante

Lo stimolo viene applicato per due ore

 

la potenza AES è quella che, nelle condizioni descritte, provoca una variazione massima dei parametri dell’altoparlante non superiore al 10%. La potenza RMS secondo lo standard IEC viene calcolata rispetto al valore nominale dell’impedenza (4,8 o 16 ohm). Nei data sheet degli altoparlanti viene riportata la potenza IEC (su breve e lungo periodo). Nei dispositivi consumer (di bassa potenza) viene riportata la Potenza Musicale che avrebbe un senso se fosse specificato il fattore di cresta del programma musicale.

 

Attenzione perché la AES ha accettato la presentazione di un metodo di misura (a firma Angelo Farina) dove la distorsione di seconda armonica risulta maggiore della distorsione armonica totale (che è un assurdo per definizione). Se il Farina non avesse calcolato la distorsione THD limitandosi alle sole componenti armoniche poteva sembrare una misura perfetta e nessuno se ne sarebbe accorto. Anche la AES non si cura degli errori di misura. Personalmente, senza una accurata valutazione dell’errore di misura, non avrei accettato la relazione.

.