Effetto_Fondamentale_Mancante
13 giugno 2019
MB


Fondamentale mancante (rintracciamento della fondamentale o virtual pitch) #1: e’ un effetto del secondo ordine (o illusione acustica o virtual pitch).

Data una successione armonica del tipo:
2f, 3f, 4f, 5f, 6f, ecc.
Il pitch percepito è il massimo comun divisore della serie di armoniche, cio`e f (la fondamentale). Il cervello ricostruisce la fondamentale f e completa la serie armonica. Si noti che l'intermodulazione dei toni (3f-2f)=f. Datoche l'apparato uditivo ed il cervello producono intermodulazione questo potrebbe essere il meccanismo che ricostruisce la fondamentale.


L'Effetto della ricostruzione della Fondamentale Mancante viene sfruttato anche in HiFi per dare l'impressione che un sistema riproduca anche note molto profonde. In sostanza fi fa così: si prende un sistema di altopaarlanti con banda passante limitata per esempio a 60 Hz e si produce un boost tra 60 e 200-250 Hz. In questo modo le armoniche delle fondamentali più basse di 60 Hz vengono rinforzate e questo favorisce la ricostruzione della fondamentale mancante.

Per lo stesso motivo la distorsione sub-armonica risulta essere particolarmente perniciosa perchè inserisce una falsa fondamentale in un suono falsandone l'intonazione. La distorsione sub armonica si riscontra negli altoparlanti dinamici con diaframmi non sufficientemente rigidi e in certi tipi di trombe corte.

Altra spiegazione:

Consideriamo in questo caso un suono composto da numerose componenti, esattamente armoniche, con frequenze f1, 2 f1, 3 f1, ..., n f1. Il pitch percepito `e naturalmente il massimo comun divisore della serie di armoniche, cio`e f1. Se ora viene generato uno stimolo simile al primo, ma da cui sia stata tolta la prima armonica con frequenza f1 (o le prime l armoniche), la sensazione di pitch risultante dall’ascolto risulta uguale a quella del suono originario. Il sistema uditivo ha dunque ricostruito la componente mancante. Questa sensazione è più netta se sono presenti le armoniche più prossime alla fondamentale (2f, 3f, 4f, ...), meno netta se sono presenti quelle a partire da un numero d’armonica superiore al quarto. Il rintracciamento della fondamentale è un fenomeno che si può osservare anche con stimoli formati da due suoni puri. Ad esempio, se la coppia di suoni puri presenta rapporti di frequenze quali f2 = (3=2) f1 o f2 = (4=3) f1, il pattern di vibrazione risultante `e caratterizzato da periodo maggiore. In particolare, a livello neurale viene generata la sensazione di un suono a frequenza f 0 = (1=2) f1 e f0 = (1=3) f1 rispettivamente. In Figura 2.20 `e mostrato il pattern di vibrazione risultante nel caso f2 = 3 2 f1. Gli effetti del II ordine sono il risultato di una elaborazione da parte del sistema nervoso centrale. Ci`o vuol dire che, al contrario degli effetti del I ordine, essi vengono percepiti anche con ascolto binaurale (quando, cio`e, ciascuno dei due stimoli (contemporanei) `e presentato ad un solo orecchio).