Prima

 

La Prima è un attraente diffusore a due vie caricato in bass-reflex di medie dimensioni che può essere utilizzato su stand o a scaffale. Riproduce un suono dettagliato con una ottima estensione sui bassi grazie al woofer a lunga escursione ed alla bassa frequenza di accordo del sistema reflex.  Il mobile è realizzato in MDF sagomato, impiallacciato in vero legno e finemente lucidato. Il frontale è risvestito in pelle. Particolarmente interessante il woofer che sfrutta un complesso magnetico linearizzato con polo centrale sagomato a T e due anelli di rame che aumentano decisamente la linearità abbattendo la distorsione in gamma media.

 

 

 

Sistema:

Stand o Scaffale, reflex con condotto anteriore

Altoparlanti:

1 woofer  6.5 pollici – diaframma in alluminio

 

1 Tweeter da 1 pollice con cupola in seta, ferrofluido, decompresso

Numero di vie:

2 vie

Risposta in Frequenza:

40-20000 Hz

Cross-over:

12 dB/ottava  per il woofer

 

24 dB/ottava  per il tweeter

 

Frequenza di cross-Over 2300 Hz circa

Potenza:

70 watt RMS

Amplificatore consigliato:

Da 10 a 70 Watt RMS o più senza clipping

Senbilità:

89 dB/1watt/1 meter

Impedenza Nominale:

4 ohm (Z min > 3.9 ohm)

Posizione in ambiente:

(su stand)

minimo 20 cm dalle pareti di fondo 

minimo 30 cm dalle pareti laterali

Dimensioni :

36,5 x 24 x 31,5 cm (h x w x d)     14,4 x 9,5 x 12,4 inch (h x w x d)

Peso:

10,5 Kg (23 lbs)

Peso con imballo:

-- Kg

Opera Prima (2006)


Sistema

 

L’Opera Prima è il modello più piccolo della “Serie Classica”: si tratta di un diffusore a due vie in bass reflex da circa 13 litri interni,  concepito per essere posto a scaffale  o su stand e caratterizzato dall’estensione della risposta verso le basse frequenze. Il diffusore è dotato di 4 connettori dorati di grosso diametro ed è predisposto per la bi-amplificazione.

 

Il mobile

 

Il mobile della Opera Prima è realizzato in MDF sagomato con spigoli arrotondati, impiallacciati in vero legno finemente lucidato. I pannello frontale, il top e il pannello posteriore sono rivestiti in pelle sintetica che, oltre al contributo estetico, funziona da guarnizione per gli altoparlanti.

La dimensione del pannello frontale, come tradizione Opera, è largo quanto basta per contenere gli altoparlanti. In questo caso, essendo questo diffusore concepito per essere posto a scaffale, il condotto reflex è posto sul pannello anteriore. All’interno del mobile è presente una buona quantità di materiale fonoassorbente acrilico che controlla lo smorzamento della risposta e abbatte le riflessioni interne.

 

I Componenti

 

Tutti i modelli della nuova “Serie Classica” utilizzano gli stessi altoparlanti: il tweeter da un pollice (lo stesso utilizzato per la Callas Sp) è un componente con la cupola in seta, ferrofluido nel traferro e un’ampia camera di decompressione. Le qualità di questo tweeter, prodotto da Seas, sono ben note ed apprezzate. Il woofer, anch’esso prodotto da Seas, è stato appositamente sviluppato per questa nuova linea di diffusori. Si tratta di un componente da 6.5” con cestello da 18 centimetri di diametro, bobina da 38 mm,  diaframma in alluminio e bordo in gomma. E’ caratterizzato da una massa dinamica sensibilmente superiore alla norma e da impedenza nominale di 4 ohm. Inoltre monta due anelli di rame sopra  e sotto il tra ferro sagomato a T che riducono sensibilmente la distorsione e stabilizzano il flusso magnetico. Per finire l’ogiva in ABS favorisce lo smaltimento del calore, elimina gli effetti di compressione dovuti alla cupoletta antipolvere e favorisce l’emissione alle frequenze più elevate. Il cestello pressofuso, dal disegno aerodinamico, è completamente aperto anche sotto la sospensione (spider).

 

Il Filtro Cross-Over

 

Nel progettare questa nuova “Serie Classica”  si è posta particolare attenzione all’impedenza elettrica. In particolare si è voluto assicurare una condizione di carico compatibile con ogni tipo di amplificatore. Per fare ciò i minimi di impedenza sono stati mantenuti nei limiti consentiti dalla normativa DIN che prevede, per i diffusori da 4 ohm nominali, che l’impedenza non scenda al si sotto di 3.2 ohm.

Il modulo dell’’impedenza elettrica della Opera Prima è sempre maggiore di  3.8 ohm (3.75 per la parte reale dell’impedenza) e l’andamento si mantiene regolare e con rotazioni di fase contenute.

 

Impedenza elettrica del modello Opera Prima

 

 E’ nostra opinione che il costo di un diffusore debba essere valutato unitamente al costo dell’amplificatore più idoneo a pilotarlo. L’Opera Prima è un diffusore da 4 ohm nominali che può essere facilmente pilotato da un’ampia gamma si amplificatori sia a valvole che allo stato solido.

 

Il cross-over della Opera Prima utilizza una configurazione classica con pendenze asimmetriche. La frequenza di taglio è posta a circa 2300 Hz.

La sensibilità vale 89 dB (2.83 V a un metro).

 

 

 

 

Posizione in ambiente

 

Opera Prima è stata progettata per essere posta a scaffale ma può essere utilizzata anche con stand (disponibili a richiesta). In ogni caso è sconsigliato porre il diffusore nell’angolo e di deve mantenete una minima distanza dalle pareti laterali di almeno 30 cm. Se i diffusori sono montati su stand la posizione migliore in ambiente va ricercata sperimentalmente.

Nel caso si utilizzino due coppie di diffusori Opera Prima queste vanno connesse in serie come illustrato in figura.