MARIO BON

 

Mario Bon

 

Mario Bon nasce a Venezia, dove attualmente vive, il 23 marzo 1954. Laureato in Fisica Elettronica presso l'Istituto di Fisica Galileo Galilei dell'Università di Padova (tesi: realizzazione di una camera anecoica). Specializzato in acustica, elettroacustica, strumenti per la rilevazione di segnali deboli, analisi spettrale e tecniche di correlazione. L'attività del dott. Bon è sempre stata quella di progettista o consulente in campi anche apparentemente diversi tra loro. I primi incarichi, per conto dell'Istituto di Fisica Terrestre dell'Università di Padova, riguardano la progettazione e la realizzazione della strumentazione per la misura di segnali magneto-tellurici (la prima interamente progettata e realizzata in Italia).

Nel febbraio 1988 Suono Stereo pubblica il primo articolo dedicato alla progettazione di un diffusore acustico per HiFi che impiega altoparlanti a doppia bobina con controllo dinamico dello smorzamento e filtri in quasi parallelo del secondo ordine (presenti nei diffusori Superpavarotti e Callas SP).

Nello stesso periodo viene chiamato all’ Istituto di Meccanica e Aeronautica della Università "La Sapienza" di Roma per partecipare alla caratterizzazione acustica del canale di circolazione dell'INSEAN (Spinaceto, Roma). In questa occasione progetta la sorgente calibrata di segnali audio per misure sonore subacquee (fisicamente realizzata dell'ing. Fabio Poggi). Dopo questa prima positiva esperienza partecipa, per lo stesso Istituto, a numerose altre ricerche nel campo dell'acustica applicata.

Da sempre appassionato di musica (possiede un basso Fender Precision del 1966) e di Alta Fedeltà, per un breve periodo produce mini-diffusori (Nyco sas). Collabora quindi con la EB Acoustic di Oleggio (Novara) come progettista e responsabile della produzione. Durante questo periodo progetta i diffusori acustici commercializzati in Italia con i marchi Altec Larsing, Grundig, Sanyo, Sansui, ecc..

Per quanto riguarda l'informatica, in qualità di responsabile dell'area "Progetto e Sviluppo" della Ditta Cad Graphics (Padova), realizza il primo sistema integrato per la digitalizzazione automatica delle mappe catastali per PC. Si tratta di un sistema che integra, in ambiente AutoCad, un applicativo per la vettorizzazione automatica con applicazioni di cartografia e gestione del territorio. Con questo sistema la consociata Mikrodata di Maribor (SLO) si aggiudica la commessa per la digitalizzazione del catasto della Slovenia (alla gara partecipano anche Siemens e Philips). Realizza il programma TecnoArc per l'archiviazione elettronica di immagini e documenti.

i risultati ottenuti, in campo elettroacustico, ricordiamo il filtro passa basso progressivo (2004), il CLD e la tripletta e il filtro cross-over autocompensato (diretto e inverso) .  Lo studio statistico del fattore di cresta dei segnali musicali è stato pubblicato dalla rivista SUONO. Nel 2008 viene preparata una prima versione della procedura per la misura della Distorsione Integrale definitivamente messa a punto nel 2010 (migliorando le caratteristiche dello stimolo utilizzato per la misura). Nel 2012 completa la stesura della  "Teoria  Unificata dei Segnali Osservabili. Più recentemente il Dottt Bon si è applicato non tanto alle Neuroscienze quanto alla definizione delle conoscenze di base necessarie per affrontare le Neurosienze.
 

Contatti:
Mario Bon
e-mail : mario@mariobon.com
Contatta Mario Bon
telefono 348 2669144

 



Istituto di Fisica Terrestre, laboratorio di Magnetotellurica - Padova
di vede, al centro, un analizzatore di spettro multicanale DATA 6000